Gli Anìmula Gospel Singers nascono come piccolo gruppo nel 1998, desiderosi di interpretare e conoscere meglio i canti della tradizione religiosa afro-americana.

Per circa un anno e mezzo hanno accumulato esperienza suonando in chiese e teatri della provincia di Verona, giungendo, nell'estate del 2000, a proporre spettacoli in luoghi prestigiosi del Lago di Garda e, in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù, in Piazza S.Zeno a Verona davanti a 7.000 giovani di ogni parte del mondo.

Nel giugno 2001 gli Anìmula Gospel Singers hanno inciso il loro primo CD, Steps, con 13 brani; successivamente nel giugno 2004 hanno inciso il loro secondo CD, Spirit of the Land, con 14 brani.

 

Spostando progressivamente la propria attenzione dal repertorio Spiritual al Gospel classico, gli Anìmula Gospel Singers realizzano oggi uno spettacolo il cui centro, come nelle assemblee liturgiche delle chiese nere, è il Preacher, cioè il predicatore, intorno al quale si sviluppano la musica e il canto.

Come in un'assemblea religiosa, i confini fra palco e platea vengono annullati e il pubblico diventa parte integrante del concerto.

Gli Anìmula Gospel Singers sono suddivisi in una sezione canora polifonica di 10 voci miste con tre solisti ed una sezione musicale con pianoforte, basso e batteria.

Entrambe le sezioni si avvalgono della consulenza di musicisti e studiosi professionisti.

I brani vengono elaborati sulla base di una ricerca stilistica e contenutistica sia a livello musicale che a livello testuale e realizzati con una procedura di ricerca, confronto e rielaborazione.

Particolare attenzione è posta nel consentire al pubblico di comprendere il significato storico e artistico dei brani che vengono eseguiti, in particolare grazie all'opera di mediazione del Preacher.

Dopo circa 10 anni dalla loro nascita gli Animula Gospel Singers, hanno inciso il loro terzo album Good news. Questo album live vuole essere un ringraziamento a tutti coloro che viaggiano con noi e hanno viaggiato con noi attraverso questa musica.

E un particolare grazie va' al nostro pubblico, per mezzo di lui lodiamo il Signore e troviamo la gioia di continuare la nostra missione per seminare la Parola.

PROSSIMI CONCERTI